string(13) "United States"

Grazie a CompAir il menu della Société Marie da oggi offre anche il risparmio energetico

CompAir MarieDa quando ha installato i compressori a velocità fissa e modulata di CompAir nel suo stabilimento di Sablé sur Sarthe, in Francia, l'azienda alimentare Société Marie risparmia ogni anno circa 10.500 euro di energia elettrica, che le hanno permesso di recuperare il capitale investito in meno di due anni.

DETTAGLI APPLICAZIONE
Parte del gruppo LDC, con un organico di 12.000 dipendenti, la Société Marie produce piatti pronti, freschi e congelati, tra cui un'ampia scelta di alimenti dietetici.

Nello stabilimento di Sablé sur Sarthe l'aria compressa viene usata per l'intero processo produttivo, dal controllo delle valvole dell'acqua calda fino al confezionamento finale, per un totale di oltre 10.000 tonnellate di prodotti l'anno.

I compressori dello stabilimento, in funzione da 20 anni, non erano più in grado di garantire l'efficienza auspicata e questo ha spinto la Société Marie a rinnovare il suo parco macchine.

Controllo dell'aria
Un controllo dell'aria condotto da CompAir ha evidenziato che installando due compressori nuovi, tra cui un'unità a velocità modulata, insieme a un sistema di recupero del calore, la Société Marie avrebbe potuto ottenere considerevoli risparmi energetici.

Stéphane Lemiale, responsabile della manutenzione alla Société Marie, commenta: "Lavoriamo con CompAir da 20 anni e ci fidiamo completamente della loro competenza. Considerando i risultati della loro verifica, abbiamo deciso di installare un compressore CompAir L50 a velocità fissa e un L55RS a velocità modulata, insieme agli scambiatori di calore.

"La tecnologia a velocità variabile del modello L55RS permette di produrre in ogni momento il volume d'aria corrispondente alle nostre esigenze. Questo riduce i tempi di funzionamento a vuoto e i costi associati.

"Inoltre, i compressori L50 forniscono un'erogazione affidabile di aria di alta qualità".Compressore CompAir Marie

Recupero di calore
Solitamente, pressoché la totalità dell'energia utilizzata per alimentare un compressore viene convertita in calore e quindi sprecata.

Collaborando con il distributore locale R-Hydrau, CompAir è riuscita a sviluppare un sistema per recuperare il calore prodotto durante il processo di compressione.

Stéphane Lemiale aggiunge: "Con gli scambiatori di calore possiamo recuperare e trasferire il calore generato durante la compressione al nostro impianto idrico. L'acqua calda può servire per numerosi processi utili al nostro stabilimento, ad esempio a scopo di disinfezione, per rispondere ai severi requisiti igienici cui dobbiamo sottostare".

Risparmi energetici

Da quando ha installato i nuovi compressori, la Société Marie ha ridotto del 25% il consumo energetico annuo per la produzione dell'aria compressa passando da 600.000 kWh a 450.000 kWh, con un risparmio di circa 10.500 euro l'anno.

Inoltre, il nuovo sistema di recupero del calore ha ridotto il consumo di gas del 15% con un ulteriore risparmio di 8.000 euro l'anno.

Stéphane Lemiale conclude: "Grazie agli incentivi statali, siamo riusciti a investire in nuove attrezzature CompAir più efficienti dal punto di vista energetico.

"La tecnologia a velocità variabile e il sistema di recupero del calore ci hanno permesso di recuperare l'investimento iniziale in meno di due anni".

-ends-

Marie-case-study_english-word-document

Marie-case-study_PDF



Ultime notizie...

CompAir lancia una gamma a compressori a vite lubrificati da 160 kW a 250 kW completamente nuova

Leggi di più...

CompAir lancia il compressore a vite lubrificato ad olio ad altissima efficienza L140

Leggi di più...

Gardner Denver esporrà a Geotechnica 2015 la sua gamma di motocompressori

Leggi di più...


Newsletter signup image